Il vicesindaco di Monte San Giacomo, Angela D’Alto, e l’assessore comunale, Antonio Caporrino, donano l’indennità di Giunta per acquistare 70 saturimetri e mettere a disposizione 10 bombole di ossigeno.

Un gesto solidale per aiutare concretamente le famiglie di Monte San Giacomo che vivono una delicata situazione legata all’emergenza pandemica. Nelle ultime settimane, infatti, i contagi nel piccolo comune hanno subìto un sensibile aumento.

“In questo momento così difficile per la comunità di Monte San Giacomo – dichiarano congiuntamente il vicesindaco D’Alto e l’assessore Caporrino – la cosa più importante per tutti è avvertire vicinanza, solidarietà e protezione. Mai come ora, il nostro paese è come un unico corpo sofferente, colpito, bisognoso di cure per potersi finalmente rialzare. E tutti siamo coinvolti e toccati da ogni singola storia perchè ognuna ci appartiene nel profondo. Ogni dolore è stato il dolore di tutti. Per questo, consapevoli del nostro ruolo, avvertiamo il dovere civile e morale di fare qualcosa di concreto per Monte San Giacomo”.

Il saturimetro, ricordiamo, è uno strumento che permette di misurare la saturazione di ossigeno nell’emoglobina del sangue arterioso e contemporaneamente riesce anche a misurare la frequenza cardiaca.

I validi strumenti potranno essere ritirati presso la farmacia Clemente da quanti ne avranno bisogno e su indicazione del medico di base.

“Avremmo preferito acquistare altro per il nostro paese – concludono – ma sappiamo che questi strumenti sono utili se non indispensabili in un momento così. Speriamo, con questo gesto, di aiutare la nostra comunità a rialzarsi, in modo da poter tornare tutti, presto, a vivere pienamente le nostre vite”.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*