“Ho appreso tutto da mio padre, che aprì l’officina a Caracas”. La storia di Vincenzo Marchesano Il titolare dell'officina "Marchesano Pneumatici" si racconta a "Fare Impresa. Professionisti si raccontano"



































Un’attività nata in Venezuela tanti anni fa, precisamente nella città di Caracas, e che, attraversando l’oceano, rinasce nel Vallo di Diano, ad Atena Lucana, per raggiungere anno dopo anno traguardi importanti e soddisfacenti. E’ questa la storia dell’officina “Marchesano Pneumatici” di Vincenzo Marchesano, ospite dell’appuntamento domenicale con “Fare impresa. Professionisti si raccontano“, la rubrica che Ondanews dedica alle più prestigiose realtà imprenditoriali del territorio valdianese.

Fu appunto il padre di Vincenzo, nel 1957, a mettere in piedi l’officina a Caracas e a lavorare lì come gommista per oltre 20 anni. Soltanto gli imminenti lavori per la metropolitana cittadina, che sarebbe passata proprio sotto l’officina Marchesano, lo spinsero nel 1979 a vendere tutto e ritornare in Italia, scegliendo di investire ad Atena Lucana, punto cruciale del Vallo di Diano. Così il giovanissimo Vincenzo, negli anni, apprende dal papà le giuste tecniche per portare avanti la professione, formandosi sempre di più e rendendo l’officina altamente tecnologica e all’avanguardia.

L’ingresso nel gruppo Euromaster, uno dei più grandi d’Europa, è stato uno dei tanti obiettivi importanti raggiunti da Vincenzo e dal suo affiatato team. Un rapporto speciale quello che Vincenzo intesse con i suoi fidati collaboratori, sempre appoggiato dalla moglie Lucia, che cura la parte amministrativa dell’azienda.








Mi ritengo fortunato perchè la mia squadra è appassionata al lavoro, – afferma Vincenzo Marchesano – curiosa e capace. Mi piace coinvolgere i miei collaboratori dandogli responsabilità, perchè tutto questo fa maturare le persone. Devo sicuramente ringraziare di tutto mio padre, che non c’è più, ma anche a tutti i miei clienti perchè è grazie a loro se riusciamo ad ottenere i migliori risultati“.

– Chiara Di Miele –


 



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*