Questa mattina il personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia è intervenuto presso un centro di accoglienza per immigrati, situato a Battipaglia, a seguito di una segnalazione circa la presenza di un 26enne nigeriano che stava dando in escandescenze, minacciando il personale della struttura per protesta contro la mancata concessione dell’asilo politico e perché non gli veniva consentito di accedere al centro.

Arrivati sul posto, gli agenti hanno individuato l’extracomunitario, sbarcato a Lampedusa nel 2016, già noto alle Forze dell’Ordine per aver preso parte a disordini che si sono verificati nel marzo del 2017 presso la stessa struttura e per tale motivo allontanato.

Lo straniero, in evidente stato di agitazione, alla vista dei poliziotti ha iniziato ad inveire contro di loro aggredendoli e colpendoli, tanto da causargli lievi lesioni, ma ben presto è stato bloccato e arrestato per oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché per il rifiuto di fornire le sue generalità.

L’arrestato è stato poi condotto presso il carcere di Salerno – Fuorni e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per essere sottoposto, domani mattina, a rito direttissimo.

– Maria De Paola –

Un commento

  1. La Boldrini dov’è?…

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*