Un migrante di 20 anni proveniente dalla Guinea questa mattina ha aggredito una donna di circa 50 anni nell’androne di un palazzo situato nel centro storico di Potenza.

Pare che il 20enne, richiedente protezione per motivi umanitari e ospite in città di un centro di prima accoglienza, si sia avvicinato alla donna per abusare di lei mentre la malcapitata stava per uscire dallo stabile. Avrebbe addirittura provato a palparla sotto la camicia e si sarebbe sbottonato i pantaloni.

Fortunatamente, grazie alle urla della vittima, due uomini sono accorsi sul posto e sono riusciti a bloccare lo straniero.

Successivamente sono giunti sul posto gli agenti della Polizia di Potenza che hanno condotto il migrante in Questura dove è stato interrogato. Il 20enne è stato arrestato per violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale e condotto nel carcere di Potenza.

Sul fatto indagano gli investigatori della Squadra Mobile. La donna, provata psicologicamente, non ha riportato lesioni.

– Chiara Di Miele –

5 Commenti

  1. Nobis!!!!!

  2. siamo una repubblica delle banane siamo ridicoli facciamo ridere………

  3. E cosa c è da interrogare? Cosa si aspettano che egli risponda? Forse che voleva giocare? Ma per piacere! Al posto di interrogarli mandateli a casa loro per direttissima, e possibilmente a nuoto!

    • Io non capisco….. Io sono nato a Sala Consilina… E sono cresciuto con il senso del rispetto… Ma anche con quello Dell onore….. Così come tutti i miei coscritti….
      Negli anni 80 quando io ero adolescente… Ci scumavamo ri sangu tra quelli del quartiere e quelli di S Antonio…. Trinità e la Grecia erano pugni…. Santo Stasio e i 4 cerze era Na guerra!!!!
      Non vi lascio immaginare se veniva a dar fastidio uno di polla… Uno di sassano… Uno di Brienza….!!!!
      Allora mi chiedo…. Ma eravamo noi di un altra risma?…. O siete voi ca site Na manica ri ciuoti e pisciasotto?

    • Naturalmente Federico non è riferito a te…. Ma un briciolo di reazione quando succedono questi atti…..!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.