Appartenevano all’Isis le 14 tonnellate di anfetamine per il valore di oltre un miliardo sequestrate dalla Guardia di Finanza di Napoli nel Porto di Salerno. 84 milioni di pasticche con il logo “Captagon” prodotte in Siria dall’Isis per finanziare il terrorismo. La droga è stata trovata in 3 container, nascosta in cilindri di carta per uso industriale.

Il Captagon viene venduto in Medio Oriente ed è diffuso sia tra i combattenti per inibire paura e dolore sia tra i civili perché non fa sentire la fatica. Prodotta inizialmente in Libano e diffusa in Arabia Saudita negli anni ’90, la droga è ricomparsa nei covi dei terroristi, come ad esempio nell’attacco al Bataclan di Parigi nel 2015, ed è stata soprannominata la “droga dell’Isis” o la “droga della Jihad”.

Due settimane fa, sempre nel Porto di Salerno, il GICO di Napoli ha intercettato un container con 2.800 kg di hashish e 190 kg di anfetamine con lo stesso logo.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano