La Giunta Regionale della Campania ha approvato la delibera “Linee guida relative ai problemi dell’abusivismo edilizio”, riferite alla legge n. 19 approvata dal Consiglio regionale nel giugno del 2017. Le linee guida si aggiungono alle proposte di inasprimento delle norme di contrasto agli abusi commessi successivamente all’evento sismico di Ischia dell’estate scorsa e si rivolgono ai Comuni della Campania che, senza alcun vincolo e nel rispetto della disciplina statale e regionale vigente, possono adottare misure alternative alla demolizione nei casi indicati dalla stessa legge.

A conclusione del lavoro che ha portato all’approvazione della legge e alle relative linee guida, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ribadisce la posizione dell’Amministrazione regionale sugli abusi edilizi. “Innanzitutto – dichiara De Luca –  non esiste l’abusivismo di necessità. Esiste l’abusivismo. Esistono poi condizioni sociali di necessità ed esiste la realtà del fenomeno“.

La posizione della Regione Campania per ciò che concerne l’abusivismo edilizio consiste in due punti essenziali. Uno di questi è la lotta rigorosa ed efficace soprattutto ai fenomeni che possono registrarsi da oggi in poi, con l’inasprimento delle pene, la radiazione dagli Albi delle imprese che costruiscono manufatti abusivi, la cancellazione dagli Ordini dei tecnici che realizzano abusi edilizi. Si tratta di una proposta di legge che la Regione ha rivolto al Parlamento, competente in materia.

Inoltre, dei 70.000 alloggi abusivi della Campania non sono sanabili gli immobili costruiti in zone idrogeologicamente a rischio, quelli realizzati in aree demaniali con vincolo ambientale e quelli realizzati da imprese della camorra.

La nostra legge – chiarisce il governatore – intende regolamentare la possibilità già prevista dalla legge nazionale che i Comuni possano acquisire al patrimonio pubblico gli alloggi per destinarli a uso sociale o ricomprenderli in piani di recupero territoriali. Dunque rigore assoluto, ma anche concretezza”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*