Un vero e proprio terremoto politico e istituzionale quello che si è creato a Maratea dove, a seguito delle revoche delle deleghe a due assessori, un alterco è stato registrato tra il sindaco, Daniele Stoppelli, e l’ormai ex assessore Francesca Crusco. Tanto da portare i due a ricorrere alle cure dei sanitari al Pronto Soccorso di Maratea.

Tutto è successo nella giornata di ieri quando il sindaco Stoppelli, a seguito di una valutazione, venuto meno – come scrive anche nel decreto di revoca – il rapporto fiduciario, ha deciso di revocare le deleghe agli assessori Francesca Crusco e Biagio Glosa. Alla base di tale scelta ci sarebbero alcuni comportamenti di Crusco e Glosa che non sarebbero piaciuti al primo cittadino, tra cui anche alcune espressioni sui social.

Tra questi comportamenti, anche alcune votazioni e assenze.

Fatto sta che nel primo pomeriggio in Municipio si è verificato un litigio tra Stoppelli e Crusco. Tanto che entrambi hanno denunciato di avere ancora i segni. Il sindaco ha una fasciatura alla mano per un problema al pollice, l’assessore avrebbe mostrato alcuni segni sul collo.

Il nostro lavoro – ha dichiarato Stoppelli – continuerà nell’interesse dei cittadini. L’importante è tutelare il territorio e la comunità. Metto alle spalle questo episodio. Presenterò denuncia ai Carabinieri e chi di competenza si occuperà e dell’accaduto e farà chiarezza“.

Dopo l’episodio, in Municipio sono intervenuti Carabinieri e Polizia Locale.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*