Un’anziana di Perdifumo è stata ricoverata per legionella all’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania.

Come si legge sul quotidiano La Città di Salerno la donna è stata ricoverata d’urgenza perchè avvertiva una sensazione di malessere diffuso, con tosse e difficoltà nel respirare. Al momento resta sotto osservazione dei sanitari del “San Luca”.

La legionella è un tipo di batterio presente negli ambienti acquatici naturali, come le sorgenti, i fiumi, i laghi, i vapori, da cui risalgono a quelli artificiali come le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici, come i serbatoi, le tubature, le fontane e le piscine. L’uomo contrae l’infezione attraverso aerosol, cioè quando inala acqua in piccole goccioline contaminata da una sufficiente quantità di batteri. Quando questa entra a contatto con i polmoni di soggetti a rischio insorge l’infezione polmonare.

Pare che l’anziana abiti nelle vicinanze delle vasche di raccolta dell’acqua del paese, quindi la cittadinanza del piccolo centro cilentano pare sia stata allarmata proprio dall’ipotesi di un contagio avvenuto tramite le tubature dell’acquedotto.

Il sindaco Vincenzo Paolillo a La Città esclude un nesso tra l’infezione che ha colpito la donna e un paventato contagio delle acque così come esclude ogni rischio di contagio.

Molti residenti però, come si legge ancora sul quotidiano salernitano, avrebbero già fatto prelevare e analizzare dei campioni d’acqua e nella giornata di oggi dovrebbero arrivare i primi risultati.

– Chiara Di Miele –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.