Lo hanno legato ad un tubo con una fascetta di plastica, dopo averlo minacciato e derubato di numerosi farmaci in un deposito di Potenza e sono scappati via.

Attimi davvero brutti quelli vissuti da un dipendente di un’azienda di Sala Consilina, che si occupa del rifornimento di medicinali per diverse farmacie del capoluogo lucano e della provincia. Nella notte, nei pressi del centro di stoccaggio, l’uomo è stato avvicinato da tre persone, armate di pistola, dopo essere sceso dal furgone in via Marconi.

Immobilizzato, i malviventi hanno rubato i medicinali e hanno legato l’uomo, che poco dopo è riuscito a liberarsi e ad allertare i Carabinieri con un altro cellulare, visto che il suo era stato portato via dai malviventi. I militari si sono subito attivati ed hanno ascoltato il racconto del malcapitato, che è riuscito a prendere il numero di targa del mezzo dei malviventi.

Dopo un paio d’ore, e dopo l’allarme lanciato, in piena notte la Polstrada di Napoli è riuscita a bloccare due dei tre che erano a bordo del furgone, nei pressi di Nocera Inferiore. Entrambi italiani, di origini napoletane, sono stati arrestati e la refurtiva restituita. Le indagini continuano per risalire al terzo componente della banda.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*