La Banca Monte Pruno prosegue con le azioni finalizzate a dare sempre maggiore impulso alla diffusione della legalità.

Nella giornata di ieri, infatti, il Vice-Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Cono Federico ha presenziato, a Palermo, ad un evento che l’Istituto di Credito Cooperativo ha promosso con l’Istituto di Studi Europei “Alcide de Gasperi”, presieduto dal Consigliere Antonio Sabbatella e altri importanti partner. Era presente inoltre per la Banca Monte Pruno, il Responsabile della Segreteria di Direzione Antonio Mastrandrea.

Ai lavori hanno partecipato anche alcune eccellenze del mondo imprenditoriale che da anni sostengono azioni politiche per il rinnovamento del Paese e per sviluppare attraverso la digitalizzazione e la ricerca scientifica nuove progettualità occupazionali. Tra questi sono stato chiamati a testimoniare i vertici della Banca Monte Pruno.

L’intervento della Banca, oltretutto, parte da una consolidata collaborazione con sodalizi ed enti di livello nazionale che, con grande professionalità ed estrema attenzione, sono impegnati nella promozione della legalità anche attraverso l’approfondimento di specifiche tematiche, come nel caso del convegno di Palermo, che ha avuto come tema  “La sicurezza interna ed internazionale – Intelligence e Cyber Crime”.

L’appuntamento culturale, curato e moderato dal Professor Domenico Tramontana, è stato ricco di contenuti. Per suggellare la collaborazione e lasciare un nuovo segno di concretezza, che già in passato ha visto gli interventi del Direttore Generale Michele Albanese proprio in Sicilia, la Banca Monte Pruno e l’Istituto di Studi Europei “Alcide de Gasperi” hanno consegnato al Questore di Palermo una bicicletta elettrica che verrà utilizzata dalla Polizia di Stato.

La giornata si è poi conclusa presso il Circolo Unificato di Palermo, alla presenza dei relatori e degli ospiti, ai quali sono state consegnate targhe e benemerenze. La Banca Monte Pruno ha ricevuto, per l’occasione, una targa ed una prestigiosa medaglia di Benemerenza dall’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano