Lo stato di salute del settore, le attività dell’azienda ed il rapporto con i clienti. Questi alcuni dei temi affrontati con Laura Manzolillo, dell’azienda “Manzolillo Siderurgica srl”, con sede a Sassano, in Via Provinciale del Corticato.

  • Qual è lo stato di salute della siderurgia?

A livello generale delle criticità ci sono state e ci sono, tanto che alcune aziende sono state costrette a chiudere. Si tratta forse di un processo fisiologico. Noi, a dire il vero, non abbiamo risentito del momento di crisi. Ci sono delle difficoltà, ma, più che altro, sono legate alla riscossioni

  • Il 2016 che anno è stato?

Un anno abbastanza positivo. Abbiamo anche operato delle assunzioni. Abbiamo fatto molto negli ultimi anni e, per  fortuna, non  ci sono segnali di rallentamento o di stanchezza

  • Prospettive per il 2017?

Ad inizio anno c’è sempre un pò di preoccupazione in merito alla programmazione ed alla pianificazione finanziaria, per quanto riguarda gli incassi. E’ un aspetto che annualmente si ripete, ma poi gradualmente si entra in regime

  • Qual è il segreto per essere sempre competitivi e rappresentare un costante punto di riferimento nel settore?

L’esperienza ed il sapersi muovere. Nel corso degli anni siamo riusciti a guadagnarci la stima dei fornitori. I clienti vengono da noi consapevoli del fatto che non ci limitiamo alla fredda vendita. I miei fratelli, tra le altre cose, offrono, infatti, un servizio di consulenza. Commercializziamo, ma puntiamo a fornire sempre maggiori elementi

  • Cos’è cambiato negli ultimi anni in merito alla richiesta ed al rapporto con i clienti?

E’ cresciuta la richiesta legata alla consulenza tecnica. Dobbiamo, quindi, conoscere al meglio il mercato ed aggiornarci continuamente. Riusciamo a soddisfare le richieste attraverso una rete costituita in maniera spontanea e che offriamo agli utenti

  • Tra 5/10 anni come vi vedete?

Saranno sicuramente pronte le nuove leve. Mi auguro che i nostri figli possano valutare la possibilità di dedicarsi ad un’azienda in continua crescita.

 – Cono D’Elia – 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*