FoLCam – Associazione di Enti di Formazione ed Agenzie per il Lavoro accreditate con la Regione Campania, di cui la Socrates di Sala Consilina è socio fondatore, ha risposto all’invito di Vincenzo De Luca inviando proposte per affrontare l’imminente Fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

Le soluzioni proposte – come spiegato dal presidente di FolCam, Monica Inserra sono volte alla stabilizzazione delle attività soprattutto in ottica futura. Il mondo lavorativo e formativo dovrà infatti pensare ad una inevitabile riorganizzazione in una prospettiva post Covid-19”.

Le imprese campane dovranno adeguarsi all’adozione di piani aziendali di Smart Working e quindi sarà necessario stanziare risorse attraverso avvisi pubblici per incentivare questa nuova modalità di lavoro.

La proposta della FolCam per continuare con l’erogazione dcorsi di formazione è quella di mantenere la modalità e-learning, garantendo il diritto-dovere alla formazione dei partecipanti, dotando quelli in condizioni economiche disagiate delle necessarie strumentazioni attraverso voucher tecnologici per l’acquisto di dispositivi e per l’ampliamento dei piani di traffico in termini di Giga.

I partecipanti di ciascun corso dovranno essere poi suddivisi in gruppi ridotti che utilizzino contemporaneamente aule diverse. La lezione sarà tenuta dal docente in presenza per un gruppo di allievi ed in teledidattica per gli altri, ruotando i gruppi nel corso della giornata didattica per preservare l’interazione con il docente. Gli stage e i tirocini vanno ridotti al 20% e svolti in Smart Working se il progetto lo consente. Diversamente è stato proposto di tramutare il tirocinio in un project work innovativo volto a studiare e verificare con il tutor aziendale i possibili futuri scenari post Covid-19 in cui il settore si troverà ad operare. Gli esami finali potranno svolgersi in videoconferenza.

Per la FolCam è importante sviluppare figure professionali capaci di lavorare con piattaforme e-learning: il progettista di corsi e-learning, il progettista di materiali multimediali, il coordinatore e-learning, l’e-tutor l’e-orientatore. L’occupazione dovrà essere incentivata mediante reperimento di fondi per la pubblicazione di avvisi che abbiano ad oggetto l’accompagnamento e la formazione per l’aggiornamento e l’adeguamento dei disoccupati e inoccupati alle nuove regole del mercato del lavoro.

Per fornire sostegno economico agli enti di formazione e alle agenzie per il lavoro la FolCam chiede l’accelerazione della rendicontazione e della messa in liquidazione delle attività già erogate oltre all’estensione della misura del credito di imposta per i fitti. “La ripartenza di enti di formazione professionale e agenzie per il lavoro non potrà ovviamente prescindere dall’adozione del protocollo per la sicurezza degli ambienti di lavoro ai fini della salvaguardia dei dipendenti e degli utenti – conclude il presidente Inserra –. Le proposte avanzate per essere efficaci dovranno essere necessariamente accompagnate da una reale sburocratizzazione delle procedure“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*