Al fine di spegnere i focolai di preoccupazione dei lavoratori dei Consorzi di Bacino è stato convocato un tavolo straordinario alla Provincia di Salerno, per venerdì 18 settembre, con i Commissari dei Consorzi di Bacino Salerno 1, 2, 3 e 4, per discutere della futura collocazione e occupazione dei loro dipendenti.

La situazione scaturita dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha liberalizzato il ciclo dei rifiuti e di conseguenza ha affermato l’autonomia dei Comuni in materia di adesione ai Consorzi, rischia di rendere difficile l’individuazione di opportunità di lavoro e di ricollocazione per i lavoratori di questi ultimi.

Per questo la Provincia si farà promotrice di un’intesa politico-istituzionale, valevole anche per i Comuni che scelgano l’autonomia, che parta dall’assunto che nella nuova strutturazione del servizio e quindi nella nuova dotazione organica, si dovrà attingere al bacino di lavoratori già operanti nei Consorzi.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*