Tanta paura a Picerno per una bambina di tre anni che è scivolata ed è finita su alcune bottiglie di vetro abbandonate su una scalinata a pochi passi da casa, procurandosi una profonda ferita e ben 14 punti di sutura.

Tutto è successo poco prima dell’ora di pranzo di mercoledì, quando la piccola stava rientrando a casa con la mamma e il fratellino dopo aver fatto la spesa. Nei pressi di una scalinata in Vico Primo Sinistro nei pressi di Corso Umberto I la piccola è inciampata su due bottiglie di vetro di birra adagiate sulla scala. Immediatamente la madre ha prestato i primi soccorsi alla figlia, per poi allertare i soccorsi.

La piccola, che ha perso del sangue, è stata soccorsa dai sanitari del 118 Basilicata Soccorso. Una volta sul posto e dopo aver prestato le prime cure del caso, la bambina è stata trasferita all‘ospedale “San Carlo” di Potenza. A seguito di tutti gli accertamenti, il referto ha parlato di una ferita sul viso e un’altra sul braccio.

Cristina, madre della piccola, vuole lanciare un appello a tutti tramite Ondanews: “Non abbandonate le bottiglie di vetro o anche altri rifiuti. Perché poi a subire sono sempre i bambini e mia figlia ha subito un vero e proprio trauma. In questi casi il vetro andrebbe vietato, anche se chi ha bevuto e lo ha abbandonato sulla scalinata, poteva conferirlo negli appositi contenitori“.

A quanto pare, la scalinata spesso è frequentata da giovanissimi che in queste sere d’estate trascorrono del tempo in compagnia. Nulla in contrario, come sottolineato da Cristina, ma almeno il buonsenso di evitare tali abbandoni e anche episodi come quello che ha toccato la piccola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.