Lagonegro potrebbe tornare ad avere dopo 30 anni il suo carcere.

Lo scorso 19 ottobre dei tecnici inviati dal Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, che fa capo al Ministero della Giustizia, sono stati a Lagonegro per effettuare un sopralluogo nella struttura chiusa nel 1984. Il prossimo passaggio sarà la redazione di uno studio di fattibilità per verificare se ci sono le condizioni, economiche e funzionali, per poter riaprire la casa circondariale.

“In seguito al trasferimento da parte del Demanio – ha spiegato il sindaco Pasquale Mitidierisiamo diventati proprietari della struttura dove si trovava il carcere. Stiamo verificando se ci sono le condizioni per poterla far tornare in funzione. Sono venuti dei tecnici del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria a fare un sopralluogo, ora in base a quello che emergerà dallo studio di fattibilità si valuterà cosa fare. Io come amministratore ho il dovere di fare in modo che quell’edificio non resti una scatola vuota.

La struttura, qualora dovesse arrivare il finanziamento per la ristrutturazione, potrebbe essere utilizzata per la detenzione attenuata quindi per ospitare ragazze madri che potranno scontare la pena con i loro figli, oppure come istituto minorile.

– Erminio Cioffi –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.