Continuano senza sosta i furti sul territorio di Tito. Ai tanti dei giorni scorsi, se ne aggiunge ancora un altro messo a segno ieri, oltre ad un colpo messo a segno sul vicino territorio di Picerno.

Una vera e propria escalation che fa aumentare sempre di più la preoccupazione tra i cittadini.

Ieri i ladri hanno messo a segno un colpo in un’abitazione situata allo Scalo di Tito, in contrada Fraschete. A Picerno un’abitazione è stata svaligiata tra contrada Porco Morto e Valline, mentre si sarebbero verificati anche dei tentativi di furto, per fortuna non portati a termine.

Ladri che agiscono anche con le persone all’interno, a partire già dalle 18.30 e fino alla tarda serata. Riescono ad entrare senza farsi scoprire e a portare via, come capitato ieri, oggetti preziosi come oro e argento, oltre a soldi in contanti.

In questi ultimi giorni quello di Tito è un territorio martoriato dai furti. Era giù successo nel periodo tra settembre e ottobre 2017, quando toccò a numerose aziende subire i furti, all’interno della zona industriale. Ma dalla scorsa settimana non c’è pace per le abitazioni. I cittadini vivono nel terrore e sembrano aver perso la tranquillità.

Il sindaco di Tito, Graziano Scavone, già nei giorni scorsi ha chiesto un incontro al Prefetto, potenziando anche i controlli.

Sui furti indagano i militari dell’Arma.

– Claudio Buono –


  • Leggi anche:

20/01/2018 – Escalation di furti a Tito, ladri seminano il terrore. Il sindaco Scavone chiede incontro in Prefettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*