L’appuntamento annuale con lo “Zecchino d’Oro“, il festival per bambini più amato d’Italia, sta per tornare e tra i concorrenti ci sarà anche la piccola Alessia Mirra da Roccadaspide. La 62^ edizione andrà in onda il 4, 5 e 6 dicembre su Raiuno, in diretta dagli studi televisivi dell’Antoniano di Bologna. La finale di sabato 7 dicembre sarà invece in prima serata su Raiuno in diretta dall’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, con la conduzione di Carlo Conti e Antonella Clerici. La direzione musicale è del Maestro Vessicchio, il Coro dell’Antoniano è invece diretto da Sabrina Simoni e la regia del programma è di Maurizio Pagnussat.

Il brano che Alessia canterà, accompagnata dal Coro dell’Antoniano, si intitola “Mettici la salsa”. Sono 44 gli interpreti che nella storia dello Zecchino d’Oro hanno rappresentato la Campania che rimane al sesto posto delle regioni più rappresentate d’Italia.

12 quest’anno le canzoni inedite in gara, i cui temi vanno dagli animali ai sogni, dalla grammatica alle piccole grandi difficoltà di ogni giorno. 22 gli  autori di testi e musiche scelti da una giuria mista di interni dell’Antoniano, Rai e personalità del mondo del giornalismo, della musica e dello spettacolo, tra cui il Maestro Vessicchio, lo scrittore e cantautore Gio Evan e la youtuber e influencer Lasabrigamer. 16 i piccoli interpreti, con i quali sale a 1034 il numero di bambine e bambini che hanno partecipato alla manifestazione canora dalla prima edizione ad oggi, 11 le regioni d’Italia rappresentate dai solisti scelti tra oltre 5000 bimbi durante lo “Zecchino d’Oro Casting Tour”, che da febbraio ad agosto ha toccato ben 30 città italiane.

Il 62° Zecchino d’Oro sostiene la campagna “Operazione Pane”, attiva fino al 14 dicembre per sostenere 15 mense francescane garantendo 150mila pasti da gennaio a dicembre 2020, pari a un terzo dei pasti complessivamente erogati in un anno dalla rete di mense che accoglie e aiuta persone e famiglie che vivono in condizioni di grave disagio sociale e avvia per loro percorsi di inserimento sociale, sanitario e lavorativo. Attraverso una donazione sarà possibile sostenere le Mense Francescane donando un pasto a chi non ha da mangiare. Antoniano, oltre alle 14 mense in Italia, sosterrà anche una realtà francescana che opera ad Aleppo, in Siria, per garantire pasti, ascolto e aiuto alle famiglie che hanno subito il trauma della guerra e che adesso non hanno più nulla. Per offrire un contributo bastano un sms o una telefonata da rete fissa al numero solidale 45588.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*