Nelle ultime ore si è diffuso un allarmismo del tutto ingiustificato sul presunto esodo dei prossimi giorni da Milano verso Napoli. Qualcuno ha rievocato le scene viste a inizio pandemia, con i treni presi d’assalto per andare nel meridione, ma la questione è smentita dai fatti. A comunicarlo è Ferrovie Italiane con una nota stampa redatta per cercare di mettere a tacere l’allarmismo creato in vista dell’inizio della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, prevista per il 4 maggio.

Basta una semplice ricerca sul sito di Trenitalia, infatti, per vedere che c’è ancora possibilità di acquistare posti sui treni e a prezzi ragionevoli, segnale di una disponibilità tutt’altro che limitata.

Non bisogna poi dimenticare che sui treni non sono vendibili tutti i posti a causa delle distanze sociali regolamentate già nei precedenti decreti e quindi “teoricamente” un treno viene riempito in molto meno tempo pur non essendo affollato.

Ancora più ingiustificato l’allarmismo sui treni di Italo – si legge nella nota -. La compagnia ha fortemente rimodulato la propria offerta cancellando numerosi servizi commerciali fino al 17 maggio. Quindi fino a quella data non saranno previsti treni da Milano a Napoli. Siamo dunque di fronte a un allarmismo sconsiderato che, tuttavia, non deve nascondere il rischio degli spostamenti che possono aumentare con le riaperture delle attività al Nord. Non va però in tal senso dimenticato che il Governo ha confermato la limitazione degli spostamenti tra Regioni soltanto per motivi di necessità, salute e lavoro“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*