L’accusa è di un’ipotesi di falso e tentata truffa in riferimento alla candidatura di un progetto per il recupero del vecchio Municipio di Vietri di Potenza situato nel centro storico. Per questo motivo il sindaco di Vietri di Potenza, Christian Giordano, nella qualità di rappresentante legale pro tempore dell’Ente, e un dipendente comunale in pensione, Vito Silvestri, sono stati rinviati a giudizio dal giudice per le udienze preliminari di Potenza, Ida Iura.

Secondo le indagini, nell’ambito della presentazione del progetto e domanda di finanziamento, il Comune avrebbe indicato falsamente una serie di circostanze. La vicenda è nata a seguito della denuncia presentata da uno dei membri del gruppo di minoranza in consiglio comunale.

La storia parte nel 2018, quando la Giunta comunale, demandando gli uffici dell’Ente, decise di partecipare ad un bando della Regione Basilicata, denominato “Basilicata Attrattiva”. Il Comune presentò un progetto per la realizzazione di un itinerario virtuale all’interno di un palazzo inutilizzato ed abbandonato, da destinare a museo multimediale e storico. Un palazzo definito “storico” dal Comune, che nei decenni scorsi ha ospitato proprio il vecchio Municipio. Con il trascorrere del tempo l’iter della Regione è andato avanti, ed il progetto è stato inserito tra quelli “Non ammessi“. Per un motivo che riguardava la mancanza di presentazione di un allegato denominato “Verbale di verifica validazione”.

Un problema che la Regione aveva contestato ad altri 47 Comuni lucani, esclusi come Vietri. Tanto che tutti i sindaci lucani dei Comuni esclusi, a fine luglio 2018, tra cui Giordano, chiesero alla Regione Basilicata di essere riammessi all’elenco dei progetti da valutare, dopo le istanze di riesame e dopo che nel progetto, a dire dei primi cittadini, c’erano dei passaggi poco chiari che li avevano indotti a non presentare la documentazione completa valida per l’ammissione.

Per quanto riguarda le indagini, però, secondo il pubblico ministero titolare del fascicolo, tra gli allegati presentati nel progetto del Comune di Vietri di Potenza ci sarebbe qualcosa attestata falsamente. Da qui, l’accoglimento del Gup ed il rinvio a giudizio del sindaco Giordano e del dipendente comunale in pensione da qualche tempo. Il dibattimento avrà inizio il 14 settembre 2021.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano