Infrazioni nei locali della movida di Salerno. Fioccano i verbali dopo i controlli della Polizia









































Gli agenti della Polizia di Stato della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Salerno hanno effettuato alcuni controlli in città ed in provincia nei locali di intrattenimento, per verificare la regolarità dell’esercizio delle attività. In particolare hanno rilevato alcune infrazioni alle normative ed alle ordinanze comunali in materia, redigendo verbali di violazione amministrativa con relative sanzioni pecuniarie.

A carico del gestore di un locale della zona orientale di Salerno sono stati elevati due verbali di contestazione, Uno in quanto, benché fosse in funzione all’interno del locale un idoneo impianto di diffusione sonora, non era in possesso della documentazione di previsione di impatto acustico (sanzione per un importo di 1.000 euro) ed un secondo verbale perché non ha esposto le tabelle descrittive dei sintomi e della concentrazione alcolica nei pressi dell’uscita e non si è dotato dell’apposito apparecchio di rilevazione del tasso alcolemico (sanzione per un importo di 400 euro).

Il gestore di un altro locale del centro storico ha ricevuto un verbale perché aver fatto ascoltare musica oltre l’orario consentito e senza essere in possesso di autorizzazione in deroga (sanzione per un importo di 1000 euro).










Sempre nel centro storico sono state riscontrate alcune irregolarità in un bar e sono stati elevati due verbali perchè nonostante fosse in funzione un impianto di diffusione sonora, il titolare non era in possesso di adeguata documentazione di previsione di impatto acustico (sanzione per un importo di 1.000 euro) e ha omesso di esporre le tabelle descrittive dei sintomi e della concentrazione alcolica nei pressi dell’uscita e non si è dotato dell’apposito apparecchio di rilevazione del tasso alcolemico (sanzione per un importo di 400 euro). In un ristorante del centro è stata contestata al gestore una violazione perché ha effettuato esecuzioni musicali oltre l’orario consentito e senza essere in possesso di autorizzazione in deroga (sanzione per un importo di 1.000 euro).

Infine, in una discoteca del centro gli agenti hanno rilevato irregolarità nella somministrazione delle bevande alcoliche ed hanno elevato a carico del titolare un verbale perché ha consentito la somministrazione ai clienti di bevande alcoliche e superalcoliche dopo le 3.00 (sanzione per un importo di 6.666 euro).

– Chiara Di Miele –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*