Un nuovo caso di positività al Covid-19 a Potenza. Questa volta è stato riscontrato su un operatore dell’ASP di Potenza in servizio presso il poliambulatorio “Madre Teresa di Calcutta” situato in via del Gallitello. Si tratta di un infermiere.

La Direzione Sanitaria ha deciso di chiudere precauzionalmente, e momentaneamente, tutta la struttura, in modo da poter effettuare tutte le attività di sanificazione dei locali. Inoltre, tutto il personale della struttura verrà sottoposto al tampone naso-faringeo per evitare eventuali focolai e quindi capire chi ha contratto il virus dopo essere stato, eventualmente, a contatto con l’operatore risultato positivo. Gli operatori erano già stati sottoposti a tampone 15 giorni fa, con esito negativo su tutti. I controlli erano stati voluti fortemente dall’azienda, che sta portando avanti un’ordinaria e costante attività di sorveglianza sanitaria, nel rispetto del rigoroso protocollo di sicurezza anti-Covid.

Il poliambulatorio – ha dichiarato il dott. Luigi D’Angola, direttore sanitario dell’ASP – resterà chiuso credo per questa settimana, il tempo necessari per effettuare uno screening sugli operatori e tutte le attività di sanificazione che, così come i controlli sugli operatori, facciamo periodicamente. Queste attività sono importanti per un fatto di tutela degli utenti e di chi ci lavora. Rispettiamo rigorosamente tutte le misure sia di distanziamento che per quanto riguarda l’igiene. C’è un grande rispetto delle regole e quindi sono fiducioso sull’esito dei controlli che verranno effettuati sugli operatori“.

Sempre a Potenza, oggi sono rimasti chiusi gli uffici di Acquedotto Lucano a causa della positività riscontrata su un dipendente.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*