Da Budapest arriva la medaglia d’oro per il team italiano di nuoto, nella gara di fondo di 5 km, con Domenico Acerenza, nuotatore lucano di Sasso di Castalda.

Una prova straordinaria quella del team italiano composto, oltre che dal nuotatore sassese, da Gregorio Paltrinieri, Rachele Bruni e Giulia Gabbrielleschi. Squadra d’oro nella staffetta nelle acque libere in Ungheria, durante gli Europei di nuoto in corsia.

E’ toccato a Domenico Acerenza tagliare il traguardo e fare il rush finale per un totale di 1,25 km. Ha gestito bene il vantaggio fino al termine della gara, chiudendo con 9 secondi di vantaggio sulla Germania con il tempo di 54 minuti, 18 secondi. Al terzo posto l’Ungheria con 54 minuti, 18 secondi e 5 centesimi. L’oro italiano con il tempo di 54′ minuti e 9 secondi. Il lancio è stato affidato a Rachele Bruni, poi è entrata in scena Giulia Gabbrielleschi, a seguire Gregorio Paltrinieri e infine a Domenico Acerenza, che è arrivato nono, giovedì, nella 10 km.

L’Italia si conferma quindi nazione regina dell’Europeo di Budapest nel nuoto di fondo, vincendo una delle gare più attese e incerte dell’intero programma, la staffetta. La competizione europea, lo ricordiamo, avrebbe dovuto svolgersi l’anno passato e fu poi posticipata per la pandemia Covid-19. Un risultato importante per Acerenza e per tutto il team italiano.

Grande emozione nel ricevere la medaglia d’oro sotto le note dell’Inno di Mameli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*