Esistono in commercio varie linee del prodotto Somatoline, possono sembrare tutte simili ma in realtà sono diverse. Fondamentalmente si dividono in due linee, medicinale e cosmetic.

Il Somatoline medicinale lo si trova in crema (o bustine o in flacone) e si distingue perché sulla confezione è presente il simbolo “farmaco senza obbligo di ricetta“. Lo si trova con un bugiardino che avverte circa il modo d’uso e gli effetti collaterali. Come in tutti i medicinali sono presenti principi attivi, qui sono levotiroxina ed escina. La levotiroxina è una molecola che attiva i processi di combustione negli adipociti e ne riduce le dimensioni; ostacola l’eccessiva produzione delle fibre di collagene che formano la “gabbia” che imprigiona le cellule adipose, che è causa della pelle a “buccia d’arancia”. È anche un sostituto di un ormone tiroideo e viene utilizzata nella terapia per l’ipotiroidismo. La levotiroxina è una molecola che agisce in profondità e ha effetti sul metabolismo umano.

L’escina è una saponina contenuta nei semi dell’ippocastano, che migliora il microcircolo riducendo l’accumulo di liquidi nei tessuti. Agisce sulle membrane dei capillari migliorandone la resistenza, esercitando un’azione antiedemigena (in grado di ridurre l’edema, vale a dire quella condizione in cui è presente una quantità di liquido superiore alla norma tra i tessuti e che comporta un anomalo rigonfiamento). Le sue funzioni anticellulite agiscono a vari livelli. Innanzitutto regola il metabolismo basale, stimolando il corpo ad accelerare le sue funzioni, poi induce la lipolisi, cioè lo scioglimento dei grassi. Infine stimola il metabolismo del colesterolo, rivelandosi particolarmente utile nella prevenzione di molte malattie cardiache e cardiocircolatorie. L’utilizzo deve essere costante e puntuale: per i primi due giorni applicare localmente 20 grammi di prodotto (che corrispondono a due bustine) al giorno, poi 10 grammi di prodotto al giorno o a giorni alterni. Massaggiare il prodotto fino a completo assorbimento poi proseguire con un secondo massaggio più profondo di almeno 5-10 minuti. I primi benefici iniziano a farsi vedere verso la fine della seconda settimana di trattamento. Ogni ciclo può durare da un minimo di 15-20 giorni ad un massimo di 3 mesi e può essere ripetuto anche più volte.

Le controindicazioni riscontrate sono l’ipersensibilità ai principi attivi o ad un qualsiasi eccipiente e l’intolleranza allo iodio. Raccomando di non utilizzarlo in gravidanza e in allattamento. Non è indicato per chi soffre di patologie tiroidee: in questi casi si preferisce il Somatoline Cosmetic che, pur avendo un’efficacia limitata agli inestetismi della cellulite, è un buon ausilio per migliorare l’estetica delle zone colpite da cellulite.

La linea Somatoline Cosmetic è una linea “cosmetica”, ed esistono creme specifiche per ogni parte del corpo e per ogni scopo si voglia raggiungere. Non contiene levotiroxina ma ingredienti naturali che svolgono una azione snellente, drenante e lipolitica. Pur non essendo un farmaco è efficace sugli inestetismi perché il prodotto lavora sugli strati superficiali della pelle e non va ad intaccare le strutture della cellulite in profondità. L’azione del Somatoline Cosmetic contrasta gli stati di adiposità localizzata, drena i liquidi cutanei, e leviga la pelle. Non contiene un vero principio attivo ma di solito sono presenti l’alga bruna e l’escina che servono a stimolare il metabolismo e a drenare i liquidi a tutti i livelli. Può avere azione riscaldante per stimolare il microcircolo nelle zone fredde, aiutando a “sciogliere” i grassi in eccesso. Va applicato per almeno 4 settimane costantemente tutti i giorni prima di andare a dormire.

Per chi soffre di patologie tiroidee e vuole avere un aspetto migliore la linea Cosmetic è quella più indicata. Fatevi suggerire dal vostro farmacista di fiducia come destreggiarsi tra i tanti prodotti presenti in commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*