Anche le vacanze possono far male. A settembre tutto ci dice che è arrivato il momento di riprendere il normale ritmo e si rischia la Sindrome da rientro.

È conosciuta come depressione post-vacanza (in inglese post-vacation blues) ed è un disturbo psicofisico che alcune persone sviluppano al rientro dalle vacanze. È una condizione che negli ultimi anni è sempre più riscontrata. Capita che alcuni non riescano a riprendere a lavorare a pieno ritmo e il ritorno alla normalità è spesso difficile e traumatico.

Per fortuna è una condizione passeggera che dura circa una settimana per poi regredire e solo in alcuni casi può andare incontro a depressione più grave. I sintomi più diffusi sono ansia, disagio, astenia, cattivo umore, insonnia, irritabilità, nervosismo, spossatezza e sbalzi d’umore.

Capita spesso che si è travolti da un senso di apatia, di disinteresse verso quanto ci circonda, ci si sente incapaci di concentrarsi, appesantiti dal senso di responsabilità incombente. Questa condizione può causare anche dei malesseri fisici come difficoltà di digestione, affaticamento ed emicrania. È possibile combattere la sindrome da rientro seguendo alcuni semplici consigli, così da poter affrontare lo stress ed evitare che si trasformi in qualcosa di più grave. È meglio rientrare qualche giorno prima della fine delle ferie, in modo che ci si riabitui alla normale routine.

Quindi, un rientro graduale beneficerebbe di un corretto ritmo sonno-veglia, poiché gli orari per andare a dormire e per svegliarsi ritornerebbero ad essere quelli ottimali. Importante è anche il ritorno alle normali abitudini alimentari e una buona attività fisica. Può aiutare anche l’assunzione di integratori a base di carnitina, arginina, magnesio e potassio che hanno effetti positivi per la riduzione della fatica e il potenziamento delle capacità cognitive.

Non bisogna dimenticare di dedicare del tempo alla cura di sé stessi ritagliando spazi alle attività gratificanti come se le vacanze non fossero ancora finite in modo da iniziare la settimana al meglio e carichi di energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.