Immissione in aria di gas dannosi alla salute. Sigilli ad un impianto di solventi nel Cilento



































Conclusa l’operazione “Keep Solofrone Clean” nei primi mesi di quest’anno, non si sono arrestati i controlli e le ispezioni del Nucleo di Polizia Ambientale Guardia Costiera, istituito presso la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, nell’area industriale che si estende lungo i comuni di Agropoli, Cicerale e Ogliastro Cilento.

Proprio nell’ambito di uno dei controlli periodici disposti dal Procuratore Ricci presso gli opifici presenti nel comune di Ogliastro Cilento, i militari della Guardia Costiera, insieme al personale tecnico dell’ARPAC di Salerno, hanno sequestrato e messo i sigilli ad un impianto industriale adibito alla distillazione di diluenti chimici utilizzati nei processi di lavorazione.







In particolare, il pool investigativo ha accertato l’immissione in aria di esalazioni pungenti e moleste di liquido solvente, potenzialmente lesive per la salute umana. Peraltro, l’inquinamento era stato percepito anche dalla popolazione circostante; alcune persone hanno dichiarato agli inquirenti di aver accusato bruciore agli occhi e gonfiore alle vie respiratorie.

– Paola Federico –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*