Se questo è il momento dei preparativi, la fase in cui si scelgono tutti gli addobbi necessari per colorare il Natale, novembre è anche il mese perfetto per riscaldare i motori della seconda edizione di “IlluminiAMO Salerno”, l’iniziativa ideata da Pippo Pelo che ha lo scopo di dare “luce” alla (sua) città, già simbolo in Italia e nel mondo per essere, nel periodo natalizio, un luogo magico con le caratteristiche e superbe istallazioni luminose.

Lo scorso anno il colpo d’occhio della città fu bellissimo ed IlluminiAMO per l’occasione fece molta beneficenza online. Sull’onda di quel grande successo, Salerno si torna ad illuminare, allargando le braccia anche alle tante attività commerciali e quest’anno potrebbe corredarsi all’iniziativa un piccolo evento dal vivo, magari dedicato ai bambini.

Accendiamo anche i negozi, svela Pippo Pelo, invitando tutti ad aderire all’iniziativa che nella sua prima edizione ha coinvolto oltre 15mila persone e che mira a diventare un appuntamento fisso, a prescindere dalle Luci d’Artista.

“Questa manifestazione – dice – nasce con uno spirito di amore per il prossimo. L’anno scorso il tema era di illuminare la speranza, quest’anno la speranza l’abbiamo trovata, ma vogliamo che quella luce sia ancora più forte. Vogliamo illuminare non solo le case e i palazzi, le zone periferiche, dove magari le Luci d’Artista arrivano, ma anche tutte le attività commerciali”.

Per aderire basta addobbare i balconi e i negozi con le classiche luminarie natalizie, possibilmente con luci bianche ed elettriche, non a batteria né a carica solare. Nei prossimi giorni il lancio delle nuove attività.

L’appuntamento con l’accensione, quest’anno, è fissato per il 1° dicembre, una settimana prima rispetto alla passata edizione.


  • Articolo correlato:

15/10/2021 – Salerno si prepara a riaccendere i propri balconi per la seconda edizione di IlluminiAMO Salerno, ideata da Pippo Pelo

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano