“Ringrazio di cuore tutte le persone che ci seguono e ci danno forza e coraggio con la loro vicinanza” è la prima cosa che ci tiene a dire Zamira, la mamma del piccolo Kevin, quando l’abbiamo contattata per sapere l’esito dell’operazione.

Kevin è nato il 5 dicembre 2017, a Torino, con una grave malformazione alla gamba destra accompagnata da un piedino gravemente torto. La rarissima patologia di cui è affetto si chiama Emimelia tibiale: non ha la tibia e la rotula e la gamba è più corta dell’altra oltre che piegata verso l’interno. L’unica soluzione all’amputazione della gambina è una struttura che si trova negli Stati Uniti, in Florida, al Paley Orthopedic & Spine Institute e per raccogliere la cifra necessaria a tutto questo, 500.000 €, è partita una vera e propria gara di solidarietà in tutta Italia.

Della vicenda si è interessato anche Matteo Viviani che ha fatto un appello per effettuare più donazioni possibile. Anche i nostri lettori hanno aderito con entusiasmo a questa causa, dando un segnale forte di generosità e donando quella speranza nei confronti dell’umanità di cui tutti abbiamo bisogno, soprattutto in un periodo particolare come quello che stiamo vivendo.

Kevin è stato operato mercoledì 10 dal dottor Paley, gli hanno messo un fissatore esterno per portare in asse il perone con il femore e oggi inizia la fisioterapia per circa 12 settimane.

“Il secondo intervento – ci spiega Zamira – servirà per raddrizzare il piedino e creare la rotula. Il dottor Paley ci ha parlato di un terzo intervento, non previsto fino ad ora, quindi non rientra nella cifra da noi pagata. Ancora non abbiamo né la modalità di intervento né il preventivo. Nonostante Kevin abbia superato bene l’intervento e tutto procede per il meglio, questo nuovo imprevisto ci preoccupa. Ancora non sappiamo quanto ci costerà, ancora non sappiamo quanti soldi ci serviranno. Appena avremo nuove notizie vi aggiorneremo”.

– Giusy D’Elia –

 


  • Articolo correlato

Raccolta fondi per aiutare il piccolo Kevin a camminare. Intervista a Matteo Viviani, in prima linea per realizzare il suo sogno

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*