Il mental coach Andrea Di Martino ospite dell’Associazione Monte Pruno Giovani per formare gli associati









































Integrare l’intelligenza emotiva nei gesti che si compiono ogni giorno, generando dei cambiamenti positivi. Questo il fulcro dell’incontro di mental coaching che si è svolto ieri nella sede di Sant’Arsenio della Banca Monte Pruno grazie al contributo di Andrea Di Martino, mental coach scelto dall’Associazione Monte Pruno Giovani per formare i suoi componenti. Il tema dell’evento è stato “Gestione del Tempo con l’Intelligenza Emotiva“.

Oggi abbiamo degli strumenti scientificamente validi che consentono di fare un tracciato economico aziendale ma anche emozionale da parte dei dipendenti o degli associati – ha affermato Di Martino – e di ottenere benefici a 360 gradi”.

Andrea Di Martino è un professionista con 30 anni di esperienza, ha generato formazione e contribuito al miglioramento di importanti aziende e multinazionali come Ferrari, Philips, Bulgari, Mercedes-Benz, Toyota Financial Services, Jaguar Land Rover, ONU, WWF, BMW, American Express.











Si è avvalso di vari strumenti come le emotional card per avere un contatto diretto con i presenti in sala, coinvolgendoli in prima persona nella riflessione della gestione del tempo.

Gestire il tempo è di fatto impossibile, – ha affermato – scorre senza che noi possiamo in alcun modo controllarlo o fermarlo. Quello che possiamo fare è gestire il nostro tempo grazie all’intelligenza emotiva e dare valore alle cose che veramente contano nella nostra vita“.

Per noi è molto importante avere qui un professionista come Di Martino per formare i nostri associati – ha osservato Antonio Mastrandrea, Presidente dell’Associazione Monte Pruno Giovani – per consentire di migliorare le nostre prestazioni professionali e la qualità delle relazioni interpersonali“.

Presenti in sala, tra gli altri, Michele Albanese, Direttore Generale della Banca Monte Pruno e Aldo Rescinito, Presidente del Circolo Banca Monte Pruno.

– Maria De Paola –

 

 



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*