Auguri di buon lavoro al nuovo commissario straordinario per l’emergenza Covid, il Generale Francesco Paolo Figliuolo. Una figura di elevato profilo, che ho conosciuto nel Cilento in occasione del Premio Internazionale Nassiriya per la Pace. Sono molto contento della sua nomina. Un uomo integerrimo di grande esperienza che saprà dare credibilità alle Istituzioni italiane ricoprendo un ruolo complicato in un momento difficile”.

Queste le parole di Tommaso Pellegrino, capogruppo di Italia Viva al Consiglio regionale della Campania, in seguito alla nomina del Generale di Corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo a Commissario straordinario per l’emergenza Covid.

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella giornata di ieri ha sostituito l’ufficiale dell’Esercito Italiano a Domenico Arcuri.

Il Generale Figliuolo è nato a Potenza ed è Comandante Logistico dell’Esercito dal 2018 e proprio in questo ruolo ha già avuto importanti incarichi nella gestione della pandemia nell’ultimo anno. Era stato incaricato dell’identificazione e gestione delle risorse umane e materiali da mettere in campo nel contrasto alla pandemia e si era occupato del rientro degli italiani che si trovavano a Wuhan che furono ospitati in un centro militare a Roma riadattato per permettergli di stare in quarantena e della fornitura di mascherine e guanti. Inoltre ha gestito l’operazione “IGEA” per realizzare 200 punti in tutta Italia in cui è stato possibile fare il tampone all’interno della propria auto e ha contribuito ad allestire due centri dedicati ai pazienti contagiati, a Roma nel Policlinico militare del Celio e nell’ospedale militare di Milano.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

1/3/2021 – Draghi sostituisce Arcuri. Il Generale Francesco Figliuolo, originario di Potenza, è il nuovo Commissario per l’emergenza Covid

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*