Supporto ed accompagnamento per imprese, strutture commerciali, associazioni e privati cittadini nella partecipazione ai bandi e nell’accesso ai finanziamenti disponibili.

Sono gli obiettivi dello “Sportello Europa”, presentato nell’aula consiliare di Eboli, che si avvarrà di uffici comunali, sito istituzionale e supporto di esperti del settore.

“Un momento significativo di rilancio per il nostro territorio ha commentato il sindaco, Massimo Cariello -. Mettiamo in campo uno sforzo comune per supportare strategicamente la ripresa e garantire nuove possibilità, con una rete che coinvolge attività imprenditoriali, terzo settore e associazionismo. Da luglio metteremo in campo anche una campagna di sensibilizzazione garantendo nuove occasioni alla nostra comunità”.

L’obiettivo è creare un ponte tra istituzioni pubbliche e privati, in modo da centralizzare le informazioni relative a bandi e fondi europei, ma anche nazionali.

“Realizziamo tutto questo sia con strutture comunali, sia con il supporto di esperti esterni – ha spiegato l’assessore Anna Senatorein modo da garantire massima diffusione. Obiettivo strategico quello raggiunto, grazie soprattutto alla lungimiranza dell’Amministrazione che ha voluto questo passaggio”.

L’attivazione dello sportello è il terminale di una procedura avviata per tempo, fin dallo scorso anno.

“Lo scorso anno avevamo prodotto una deliberazione di indirizzi – ricorda il dirigente comunale Giuseppe Barrella –  poi avevamo pubblicato il bando di partecipazione per professionisti interessati a supportare le iniziative. Abbiamo voluto la collaborazione con un esperto esterno per garantire che ci fosse celerità e visione ampia nel campo dei bandi e dei finanziamenti”.

Al fianco del Comune opererà un esperto del settore bandi e fondi europei, Carmine Sasso, che ha spiegato le possibilità di accesso allo sportello: “Puntiamo alla semplicità delle procedure, per favorire la partecipazione e l’accesso a bandi e fondi. Sul sito istituzionale del Comune è già attiva la sezione ‘Sportello Europa’ con le procedure di registrazione e tutte le informazioni necessarie. Non ci limiteremo alle indicazioni, ma contatteremo volta per volta anche singoli e strutture interessate, per supportare al massimo l’accesso a fondi e bandi”.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*