I militari dell’8° Reggimento Artiglieria Terrestre “Pasubio” e del 4° Reggimento Carri, stanziati nel Comprensorio Militare di Persano, hanno donato oltre 3 tonnellate di generi alimentari di prima necessità e a lunga conservazione al Banco Alimentare della Campania. L’attività si è svolta presso la sede regionale della ONLUS alla presenza del Direttore, Roberto Tuorto, e di una rappresentanza dei due Reparti che hanno intrapreso l’iniziativa.

In questo periodo di disagi e di difficoltà dovuti all’emergenza sanitaria in atto ed alle eccezionali misure per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, gli Artiglieri ed i Carristi di stanza nelle Caserma “Capone” continuano a mantenere alto il livello di prontezza operativa con aliquote di personale approntate per essere eventualmente impiegate a fronteggiare qualunque evenienza. Allo stesso tempo, i militari dei due Reggimenti, accomunati dai medesimi valori di attaccamento alla Patria e alle Istituzioni e guidati da senso di generosità ed altruismo, hanno voluto dare seguito ad un’analoga iniziativa intrapresa già nello scorso mese di aprile, raccogliendo spontaneamente beni alimentari con lo scopo di donarli, attraverso il Banco Alimentare, alle famiglie che si trovano in situazione di necessità nei comuni della Provincia di Salerno.

Avere al nostro fianco istituzioni così importanti – ha dichiarato al momento della consegna il Direttore Roberto Tuorto ci rende orgogliosi e allo stesso tempo, ancor più responsabili. Il moltiplicarsi di gesti di generosità in questo tempo di crisi, ci aiuta a sperare nel futuro. Grazie di cuore ai militari che hanno pensato a questa iniziativa. Daremo un aiuto concreto a tante famiglie, regalando loro un Natale più sereno.

Il Direttore del Banco Alimentare della Campania ha salutato i rappresentanti dei due Reggimenti ricordando un pensiero di Papa Francesco: “Da una crisi si esce o migliori o peggiori, dobbiamo scegliere. E la solidarietà è una strada per uscire dalla crisi migliori“.

L’8° “Pasubio” ed il 4° carri, sin dall’inizio dell’emergenza epidemiologica da virus Covid-19, in attuazione alle misure di contrasto disposte dal Governo, sono stati impiegati, come altre unità dell’Esercito, per far fronte a diverse esigenze fornendo i concorsi di personale e mezzi che di volta in volta si sono resi necessari. In particolare, sono stati rinforzati e rimodulati, a ragion veduta, i dispositivi nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure. Inoltre, dallo scorso mese di ottobre, anche i due Reggimenti di Persano hanno inviato proprio personale sanitario all’ospedale Militare del Celio di Roma per incrementarne le capacità di assistenza sanitaria e cura. Dal mese di novembre, poi, i due Reggimenti di Persano hanno costituito alcuni dei Drive Through Difesa (DTD) operanti nelle diverse province della regione Campania, in collaborazione con il Ministero della Salute, per incrementare le capacità di effettuazione dei tamponi molecolari.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*