Il Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, attraverso i Reparti dipendenti, continua nelle attività di controllo del territorio nei numerosi comuni potentini e lungo le principali arterie stradali di comunicazione, sostenendo la delicata fase di ripresa connessa all’emergenza sanitaria e verificando che vengano rispettate le prescrizioni impartite dalle Autorità nazionali e locali. I Carabinieri dei rispettivi Comandi Stazione e Compagnia hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria 16 persone responsabili di violazioni di carattere penale in materia di armi e circolazione stradale, sequestrato 7 coltelli e ritirato 9 patenti di guida.

In particolare, nel corso dei controlli alla circolazione stradale, a Sant’Arcangelo un 30enne ed un 47enne sono stati denunciati perchè, sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di due coltelli a serramanico, senza giustificato motivo, di cui uno trovato addosso al primo di loro e l’altro all’interno dell’auto del secondo. Le due armi bianche sono state sequestrate.

A Lagonegro un 56enne è stato denunciato perchè, dopo la perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso, senza giustificato motivo, di una mazza di legno lunga 50 centimetri che è stata sequestrata.

Inoltre, durante i vari servizi sul territorio, a Tito è stato denunciato un 33enne che, dopo un incidente stradale, è risultato avere un tasso alcolemico superiore al valore consentito. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Infine sono state segnalate alla Prefettura per uso personale di stupefacenti tre persone residenti a Potenza, Lagonegro ed Anzi sorprese in possesso di 13 grammi di hashish e marijuana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*