Giovani, innovazione, sostenibilità e futuro. Sono le direttrici della selezione riservata ai ragazzi con idee di start-up organizzata da “The Green Hub”, l’incubatore di Cava de’ Tirreni gestito con Legambiente “Terra Metelliana”.

All’appuntamento era presente, al tavolo dei partner, anche la Banca Monte Pruno, Great Adopter dell’iniziativa, rappresenta dal Responsabile della Segreteria di Direzione Antonio Mastrandrea e dal Preposto della Filiale di Cava de’ Tirreni Antonio De Chiara.

Oltre agli 8 partner, al Comune di Cava de’ Tirreni e a Legambiente Campania, è intervenuta anche la Regione Campania con Armida Filippelli, assessore alla Formazione professionale, e Valeria Fascione, assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup.

La “Fase 2 – Call For Ideas” di Startup For Planet, iniziata ieri, permetterà di selezionare le 5 migliori idee di business ad alto impatto ambientale e sociale e trasformarle in nuove realtà imprenditoriali. La sede che ospiterà l’iniziativa sarà il “The Green Hub”, nella frazione San Pietro di Cava de’ Tirreni, punto di riferimento nazionale per le innovazioni sui temi della transizione ecologica. In palio 5 percorsi di accelerazione d’impresa dal valore di 10.000 euro.

Essere parte integrante di questo progetto  – ha dichiarato Antonio Mastrandrea – rappresenta al meglio la nostra volontà di supportare il territorio, i giovani talenti e le nuove imprese, anche in un’area, per noi di nuovo insediamento, come quella di Cava de’ Tirreni. Siamo felici di poter dare il nostro contributo e condividere, con importanti realtà territoriali, questo percorso. È un contesto che sposa al meglio la nostra mission, dove è comune e prioritaria l’idea di creare le condizioni per garantire un futuro al maggior numero di giovani, investendo sulle loro idee e sullo sviluppo del territorio”.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano