Il rosso continua ad essere il colore distintivo della lotta contro la violenza sulle donne a poche ore dalla celebrazione della Giornata internazionale dedicata a quella che, in Italia e nel resto del mondo, resta una delle piaghe più dolorose che la società è chiamata ad affrontare.

Questo pomeriggio i Comuni del Vallo di Diano e del Tanagro si sono illuminati di rosso e tutte le amministratrici hanno appeso un drappo dello stesso colore alla finestra del Municipio per simboleggiare la ferma contrarietà ad ogni tipo di abuso o violenza sulle donne.

Nella mattinata di domani, inoltre, la Consulta delle Amministratrici ha promosso a Polla il convegno dal titolo “Percorsi e Progetti con le donne, per le donne contro la violenza di genere“.

Lo scorso anno le amministratrici valdianesi e del Tanagro furono promotrici di una simile iniziativa dipingendo di rosso una panchina in ogni paese del comprensorio.

Quest’anno la Consulta delle Donne Amministratrici del Vallo di Diano e Tanagro ha deciso di illuminare di rosso le facciate dei Municipi e appendere il drappo rosso per dire Stop alla Violenza sulle donne – ha dichiarato Tania Esposito, presidente della Consulta e assessore del Comune di Sassano – Dobbiamo dire di no a tutte le forme di violenza, un No tutti insieme. È importante cercare di sradicare questo fenomeno diventato ormai dilaniante partendo dalle scuole. Un grande grazie al Centro Antiviolenza Aretusa e alle splendide operatrici che ci lavorano perché in un solo anno di attività sul nostro territorio hanno assistito e aiutato ben 80 donne. La politica in questo caso deve essere Donna e sostenere proprio questi Centri che sono sempre in prima linea per aiutare le donne in difficoltà“.

– Chiara Di Miele –

     


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano