In occasione del Giorno della memoria, la Prefettura di Potenza, in collaborazione con il Comune e l’Unicef ha consegnato le medaglie d’onore ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti.

Nel corso di una cerimonia, organizzata stamani al Teatro Stabile di Potenza, i parenti dei militari Giuseppe Carmine Petrocelli, Antonio Sabia e Vincenzo Talucci hanno ricevuto la medaglia come simbolo di riconoscenza.

Una giornata importante, è un dovere di tutti ricordare il significato del 27 gennaio di 77 anni fa – ha detto il Prefetto di Potenza, Michele Campanaro – così come è un dovere ricordare il significato delle Leggi Razziali del 1938. Bisogna mantenere la memoria come attenzione verso la storia“.

La cerimonia è stata “il monito – ha concluso Campanaro – per il quale oggi, abbiamo voluto indirizzare ai giovani questo momento di riflessione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.