Fratelli d’Italia è scesa in piazza ieri sera a Salerno per condividere con i cittadini le proposte che sta portando avanti per contrastare la criminalità organizzata.

Il presidio in Piazza Valitutti è la tappa salernitana della campagna “Contro le mafie abbattiamo il silenzio” che il partito ha organizzato tramite i Dipartimenti tutela Vittime, guidato da Cinzia Pellegrino, e Legalità e Sicurezza su tutto il territorio nazionale e che si concluderà in Sicilia.

Fratelli d’Italia dice sì all’ergastolo ostativo e no alla liberazione condizionale dei condannati per reati di stampo mafioso. Inoltre sollecita l’istituzione di specifiche sezioni della Direzione Investigativa Antimafia per il contrasto alla mafia cinese e nigeriana e la realizzazione di uno sportello antiusura in tutte le province e chiede più strumenti e risorse per le forze armate e la modifica del Codice antimafia riguardo all’affidamento dei beni confiscati. Quest’ultima proposta è contenuta in un disegno di legge presentato dal senatore Antonio Iannone, presente al presidio in Piazza Valitutti insieme a Giuseppe Fabbricatore, Commissario provinciale del partito.

Erano presenti Michele Sarno, candidato a sindaco di Salerno, Imma Vietri, Responsabile regionale del Dipartimento Tutela Vittime del partito, Elena Criscuolo, portavoce cittadino Fratelli d’Italia, Alfonso Pepe,  coordinatore provinciale di Gioventù nazionale, Gerardo Marenghi, vice coordinatore provinciale di Gioventù nazionale e Gerardo Tafuri, coordinatore cittadino di Gioventù nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*