premio dianense teggiano 01 okLe eccellenze della Città di Teggiano hanno sfilato sul palco del Centro Parrocchiale “Pier Giorgio Frassati” di Prato Perillo per la 2^ edizione del Premio “De Dianense Virtute”.

In tutto sono stati 25 i protagonisti che il Comune di Teggiano, attraverso i suoi amministratori, ha voluto premiare per essersi distinti nelle più disparate attività nell’anno appena trascorso: dalla scuola alle Istituzioni, dalla letteratura all’arte passando per la musica. Tra i premiati anche chi si è cimentato nell’imprenditoria e nella gastronomia, nei diritti civili nelle associazioni nella pubblica sicurezza e nello sport.

Assenti giustificati per motivi di lavoro il brigadiere Nicola Corvino, il musicista Benedetto Lo Buglio, Sonia D’Alto per arte e cultura e Francesca Moscarella per la danza.

Senz’altro protagonista della serata è stato l’arbitro di calcio di serie A Fabrizio Pasqua, originario di Teggiano e che vive a Tivoli. Il giovane ha rimarcato con orgoglio le sue origini ed ha evidenziato come il premio sia stata l’occasione per ritornare a Teggiano dove vive la zia. Nel suo intervento ha voluto ricordare la figura dello zio Filiberto scomparso qualche anno fa.

Momenti di sicura emozione sono stati anche quelli che hanno visto salire sul palco Filomena Gallo, volto noto a livello nazionale per le sue battaglie dei diritti civili e sostenitrice della Fondazione Luca Coscioni. Di rilievo la presenza di Cinzia Innelli, impegnata nelle istituzioni e di Cono Federico, vice direttore generale della Banca Monte Pruno che, nella categoria degli imprenditori ha ricevuto il riconoscimento dalle mani della sorella.

premio dianense teggiano 06 okUn momento di grande simpatia l’ha regalato il maestro pasticciere Domenico Manfredi che con le sue leccornie sta facendo conoscere Teggiano a livello nazionale e che per l’occasione ha presentato una nuova confezione di cioccolatini con le immagini di Teggiano e di San Cono per promuovere ancora meglio il territorio. Infine per lo sport tra i premiati anche l’Asd Valdiano con la sua presenza da quattro anni nel più importante torneo regionale di Eccellenza e che ha visto ritirare il premio dal direttore generale Gianrocco Vertucci che ha colto l’occasione per invitare gli amministratori a mettere in sesto il campo di calcio e ridare all’intero movimento calcistico una struttura idonea.

Sempre nella categoria sport altri riconoscimenti sono andati agli atleti Vito Moscarella e Pietro Iannone, al tecnico di arti marziali Gerardo Di Gruccio e al Karateka Vito Sarnataro, al giudice internazionale di ciclismo Francesco Coiro e ad Alessandro Serio.

Gli altri premiati sono Ilenia Arnone per la scuola, Gianni Caiafa per le scienze, Giuditta Casale per la letteratura, Sonia D’Alto arte e cultura, Giuseppe Ferro scuola e istituzioni, Antonietta Morena arte, Michele Savino musica e Raffaele De Paola per l’imprenditoria. A fare gli onori di casa il sindaco Michele Di Candia, affiancato dagli assessori Morello, Colitti, D’Elia, D’Alto e Chirico.

La serata è stata presentata dalla coppia Cinzia Morello e Luigi D’Alvano.

– Gerardo Lobosco –

premio dianense teggiano 03 ok premio dianense teggiano 02 ok premio dianense teggiano 05 ok

Un commento

  1. Vagabondo says:

    Onore ai premiati tutti. Un plauso al Sindaco e all’Amministrazione. “iò che siamo insegna ai bambini molto più di ciò che diciamo, ecco perché bisognerebbe essere ciò che vogliamo che i nostri bambini diventino.” (Joseph Pearce)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*