Un nuovo focolaio di contagi da Covid-19 scoppia all’interno di una casa di riposo del Potentino.

A Brienza, infatti, all’interno della struttura “Il Sorriso” che ospita 81 anziani risultano esserci 17 casi di contagio. Si tratta di 13 ospiti e di 4 operatori, in parte asintomatici ed alcuni paucisintomatici.

Gli ospiti ed operatori sono stati divisi nella struttura con i positivi curati dai quattro operatori che hanno contratto il virus. Sono tutti nella struttura e nessuno al momento ha necessitato di un ricovero in ospedale. Una struttura molto grande che tra ospiti ed operatori ha al suo interno un totale di 97 persone.

“Stiamo monitorando – ha detto il responsabile della struttura, Giuseppe Luongola situazione di tutte le persone all’interno. Con l’ausilio delle autorità sanitaria valutiamo la loro situazione clinica. Per ora mi sento di dire che la situazione è sotto controllo e non riscontriamo particolari problemi. Attendiamo l’eventuale somministrazione di altri tamponi molecolari alle persone risultate positive per capire bene se siamo riusciti a preservarli da questo virus. Sperando di uscire presto da questa situazione. Noi ce la mettiamo tutta”.

Probabilmente un nuovo giro di tamponi verrà effettuato nei prossimi giorni. Si tratta della terza struttura dove si registrano molti contagi negli ultimi giorni dopo Vietri di Potenza e Muro Lucano.

Un’altra struttura de “Il Sorriso”, a Tito Scalo, nei giorni scorsi ha fatto registrare la guarigione di 41 tra ospiti ed operatori, tra cui un’anziana di 104 anni. Sette i decessi registrati tra le persone positive al Covid-19.

Mentre, sempre a Brienza, un’altra casa di riposo, “San Giuseppe”, è stata già interessata da un’ondata di contagi, con alcuni ospiti che sono deceduti a causa delle complicazioni causate dal virus. Ad oggi nel comune burgentino gli attuali positivi sono 39, di cui 2 non residenti ma domiciliati, compresi gli ospiti della struttura oggetto dell’ultimo focolaio.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*