I musicisti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale dei Conservatori Italiani sono stati protagonisti della XXI edizione del “Concerto di Natale” nell’aula del Senato, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Tra i musicisti anche un giovane lucano, Michele Fiore di Satriano di Lucania, che con il suo flauto ha accompagnato l’inno nazionale “Fratelli d’Italia” e l’inno europeo “Inno alla gioia”. Una grande soddisfazione per il 22enne musicista, con il concerto in onda su Rai Uno.

Diretti dal Maestro Alessandro Cadario, insieme a Fiore e colleghi si sono esibiti anche il tenore Francesco Meli, il compositore e violoncellista Giovanni Sollima, il Piccolo Coro delle Mani Bianche del 173° Circolo Didattico ISISS di Roma e il Coro del Liceo Scientifico Keplero di Roma. Dopo l’intervento di Mattarella, sono stati eseguiti brani da opere di Rossini, Verdi, Sollima, Strauss e Bellini.

È stato davvero emozionante far parte dei 60 orchestrali che hanno partecipato al concerto di Natale tenutosi a Palazzo Madama – ha sottolineato Michele Fiore – per un musicista ogni concerto è un’esperienza unica e diversa ma, condividere la nostra passione, il frutto del lavoro di una settimana di prove in un’occasione così importante è qualcosa difficile spiegare. Entrare nell’aula del Senato già occupata da ministri e spettatori, aspettare con ansia il momento della diretta sono momenti che difficilmente dimenticherò”.

Così come da tradizione, l’incasso del concerto tenutosi al Senato verrà devoluto in beneficenza.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*