È di 9 milioni di euro l’importo finanziato dall’Azienda Sanitaria Locale di Salerno all’ospedale “Immacolata” di Sapri per la realizzazione di importanti adeguamenti all’interno del nosocomio. Una somma che rientra nel piano triennale delle opere pubbliche 2021/2023 stabilito dall’Azienda sanitaria.

Nello specifico 6 milioni sono stati destinati all’adeguamento sismico dell’intera struttura, 1.800.000 euro alla ristrutturazione delle sale operatorie, 750mila euro all’adeguamento dell’ospedale secondo quanto previsto dalla normativa antincendio e infine 575mila euro alla linea di adduzione delle acque. Un risultato importante per il nosocomio saprese, frutto di un lavoro sinergico che ha visto impegnati per molto tempo la direzione sanitaria provinciale, locale ma anche le diverse Amministrazioni comunali.

È un risultato che va oltre le migliori aspettative – ha dichiarato il Direttore Sanitario Rocco Calabrese -. È stato dato il giusto riconoscimento a un lavoro che portiamo avanti da mesi con il sostegno anche delle diverse amministrazioni locali. Per questo importante obiettivo raggiunto ringrazio il Direttore Generale Mario Iervolino che ci è sempre stato vicino soprattutto per la risoluzione di tante criticità che hanno riguardato l’ospedale








E’, inoltre, previsto l’arrivo di altri fondi per la manutenzione straordinaria che riguarderà l’impermeabilizzazione dei solai e la ristrutturazione del Pronto Soccorso. I progetti sono stati già presentati e adesso bisogna solamente aspettare la conclusione dell’iter.

Finalmente – ha poi concluso Calabrese – avremo un ospedale funzionale con percorsi ristabiliti e corretti“.

– Maria Emilia Cobucci –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*