La Regione Campania ha ottenuto l’autorizzazione per interventi nel campo dell’edilizia sanitaria per una cifra di oltre 170 milioni di euro. I progetti esecutivi completati sono stati approvati dal Ministero della Salute e ora si potranno avviare le gare per i lavori e per le attrezzature, per la riqualificazione, l’adeguamento e il miglioramento delle strutture sanitarie della Campania.

Per l’ospedale di Eboli sono previsti interventi e lavori di adeguamento funzionale, impiantistico e strutturale per un importo di complessivo di 2 milioni di euro.

Molti altri gli interventi deliberati dal Direttore Generale dell’ASL Salerno con delibera n. 108 del 29 gennaio scorso per la città di Eboli. L’ex Capogruppo consiliare di Alleanza Democratica, Pasquale Infante, sottolinea che sono previsti nel Piano Regionale di Edilizia Sanitaria stanziamenti per 4.600.550 euro per il 2021, 8.030.000 euro per il 2022 e 13.260.000 euro per il 2023, per uno stanziamento complessivo per Eboli di 25.890.550 euro.

Una cifra importante e significativa – afferma Infante – che testimonia, anche per il triennio 2021/2023, l’attenzione massima anche in questo momento delicato del Direttore Generale, della Regione Campania, del Presidente De Luca e del Presidente della Commissione Bilancio Franco Picarone per la sanità ebolitana. Dopo le nostre sollecitazioni, le interrogazioni, gli interventi in Consiglio comunale e gli incontri presso la Direzione Generale dell’ASL di Salerno, egregiamente diretta dal dott. Mario Iervolino, apprendiamo con favore che sono stati approvati importanti e significativi stanziamenti di risorse volti a realizzare quegli interventi, attesi e non più procrastinabili, di adeguamento funzionale, impiantistico, strutturale e tecnologico del nostro nosocomio e a breve partiranno le gare per realizzare questi lavori necessari per migliorare la qualità dell’offerta sanitaria e valorizzare le numerose eccellenze presenti nel nostro presidio ospedaliero cittadino“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*