Con 900mila euro di finanziamento per tre progetti, è il Comune di Vietri di Potenza uno degli enti locali italiani che è riuscito ad ottenere l’importo più alto dal Ministero dell’Interno su circa 10mila domande, nell’ambito di un bando ministeriale per l’assegnazione del contributo agli Enti locali a copertura delle spese di progettazione definitiva ed esecutiva per gli interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade.

Il Comune di Vietri a inizio 2020 ha presentato tre progetti nell’ambito del bando, tutti e tre finanziati con 300mila euro ciascuno, per un totale di 900mila euro che riguarderanno il risanamento idrogeologico delle aree a margine della strada di Viale Tracciolino, area Franco, Malde, Santa Domenica e Belvedere.

In totale, il Ministero dell’Interno ha ammesso a finanziamento i progetti di molti Comuni del Potentino che troveranno la copertura finanziaria sia nel 2020 che nel 2021 in base al posizionamento in graduatoria nel secondo decreto pubblicato in questi giorni con l’aggiunta di ulteriori 600 milioni di euro. Tra i Comuni ammessi a finanziamento, figurano: Brienza (525mila euro), Corleto Perticara (223mila euro), Ruoti (70mila euro), Bella (369mila euro), Balvano (242mila euro), Tito (221mila euro), Marsicovetere (49mila euro), Sant’Angelo Le Fratte (410mila euro), Lagonegro (207mila euro), Guardia Perticara (383mila euro), Moliterno (95mila euro), Paterno (116mila euro), Tramutola (30mila euro), Lauria (119mila euro), Baragiano (133mila euro), Pignola (100mila euro), Grumento Nova (70mila euro), Viggiano (50mila euro), Satriano di Lucania (115mila euro), Sasso di Castalda (88mila euro), Marsico Nuovo (40mila euro).

Oltre ai finanziamenti citati, giova ricordare che già a settembre, tra i primi 971 enti locali italiani in graduatoria e finanziati figuravano i Comuni di Savoia di Lucania (620mila euro), Latronico (360mila euro), Tramutola (160mila euro) e Lauria (38mila euro). Con il secondo decreto del Ministero, firmato in questi giorni, sono stati aggiunti ulteriori 600 milioni di euro da suddividere per le annualità 2020 e 2021.

– Claudio Buono –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*