Una foto d'archivio (11 giugno 2010) mostra Angelo Vassallo, sindaco di Acciaroli, a Roma in occasione della presentazione della guida blu di Legambiente. GUIDO MONTANI/ANSASarà Peschici, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, ad ospitare la “Festa della Speranza” in occasione del sesto anniversario dell’uccisione di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore ucciso con sette colpi di pistola in un agguato di matrice camorrista i cui mandanti ed esecutori ancora oggi non sono stati assicurati alla giustizia.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Peschici in collaborazione con la Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore, l’associazione Borghi Autentici d’Italia, il Parco Nazionale del Gargano, la Provincia di Foggia, il Gruppo di Azione Locale Gargano, la Camera di Commercio di Foggia, con il patrocinio della Regione Puglia.

Bellezza, mare, territorio”: questi i temi che faranno da filo conduttore della manifestazione alla quale prenderanno parte sindaci, amministratori, rappresentati delle associazioni e della società civile da tutta Italia.

“Da sei anni – spiega Dario Vassallo, presidente della “Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore” – giriamo l’Italia parlando non di morte, ma di speranza, con lo scopo di raggiungere il cuore degli italiani e generare in loro fiducia non solo nell’essere umano, ma anche e soprattutto negli amministratori locali e nazionali. Non tutti sono disonesti, venduti, collusi o prime donne, ma tanti di più di quanti immaginiamo sono onesti e dedicano la loro vita agli altri. Questa festa è dedicata a loro”.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*