Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato un’ordinanza che disciplina le aperture previste a partire da domani.

Con l’Unità di Crisi è stata decisa la riapertura di ristoranti e pizzerie senza limiti di orario con obbligo di servizio al tavolo, per assicurare il necessario distanziamento fra gli utenti, salva la facoltà di asporto e consegna a domicilio. L’orario di chiusura dei locali dove si svolge la cosiddetta movida, in particolare bar, “baretti”, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, resta fissato inderogabilmente entro le ore 23.00.

La Regione raccomanda ai Comuni di provvedere, se necessario, alla chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e sottolinea il divieto di svolgimento di eventi e attività di ogni genere in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

Da venerdì, invece, riapriranno le aree mercatali non più soltanto per i generi alimentari; saranno le amministrazioni comunali a predisporre i previsti dispositivi di sicurezza nei mercati stessi. Sempre da venerdì riprenderanno le attività delle Autoscuole, Centri di Istruzione Automobilistica, Scuole Nautiche, Studi di Consulenza Automobilistica.

Gli orari fissati per i locali pubblici saranno soggetti a periodica valutazione in relazione alla situazione epidemiologica e al rispetto delle misure di sicurezza.

Proseguiranno nei prossimi giorni gli incontri della Regione con le categorie interessate per condividere tutte le misure.

– Paola Federico –

Un commento

  1. Che il Signore ce la mandi buona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*