In genere, le persone con una carnagione chiara corrono un rischio maggiore di scottature solari ed eritema. Questo dipende, infatti, dal fototipo della pelle che influisce sul livello di sopportazione ai raggi ultravioletti.

Per prevenire l’eritema spesso è sufficiente adottare una certa cautela nell’esposizione evitando di esporsi tra le 11 e le 15 e utilizzare una protezione adeguata per il proprio tipo di pelle. Se questo non basta possiamo utilizzare gli integratori. Infatti, un motivo importante per preparare la pelle al sole con gli integratori è che il rischio di eritemi e scottature di inizio estate si riduce notevolmente.

Gli integratori solari proteggono le cellule dal danno solare, contrastano l’eritema, cioè la prima fase del processo di abbronzatura e agevolano la formazione di melanina che ha infatti lo scopo di proteggere le cellule dell’epidermide dal danno arrecato dai raggi solari. Più melanina c’è, meglio le cellule si difendono dagli UV.

In più è noto a tutti che i raggi solari fanno invecchiare la pelle e che le esposizioni solari continuative producono uno stress ossidativo che nel tempo danneggia gli strati più profondi dell’epidermide. Il danno progressivo indotto dall’accumulo dei raggi ultravioletti comporta una serie di conseguenze di natura non solo estetica ma anche fisiologica, scatenate essenzialmente da un danno progressivo al collagene. L’effetto finale è una pelle invecchiata dal sole che può apparire più secca, desquamata, spesso caratterizzata da rughe, solchi e macchie. In questo caso parliamo di “photoaging” che indica uno stato d’invecchiamento cronico della pelle, provocato dall’esposizione ai raggi UV, solari o artificiali. Anche in questo caso possiamo prevenire, ritardare o attenuare questo fenomeno di invecchiamento con specifici integratori.

Ma quali integratori prendere?

Tra le sostanze più efficaci oltre al betacarotene troviamo il licopene, il coenzima Q10, la vitamina C, la vitamina E. Si tratta di antiossidanti che contrastano il danno solare arrecato alle cellule cutanee. Quasi tutti gli integratori specifici per il sole contengono, infatti, il betacarotene, che resta tra gli alleati più noti della tintarella, in quanto fornisce una colorazione all’epidermide.  Il betacarotene, inoltre, viene convertito nel nostro organismo in vitamina A, che stimola il rinnovamento cellulare. Il coenzima Q10, in associazione alla vitamina C, aiuta a mantenere la pelle elastica perché in grado di mantenere intatti collagene ed elastina, le fibre elastiche della pelle.

Un attivo unico invece è il TetraSOD®, un ingrediente marino (derivato da microalghe marine) che induce un’attivazione coordinata degli enzimi antiossidanti primari (SOD, GPx e CAT)  nelle cellule e può sicuramente considerarsi la più promettente strategia preventiva nell’invecchiamento e in varie sfide per la salute. La formula completa protegge la pelle dal danno solare, previene i segni dell’invecchiamento cutaneo come la perdita di elasticità e la compattezza e agevola lo smaltimento dei radicali liberi. Senza glutine né lattosio, si consiglia l’assunzione di una capsula al giorno per trenta giorni prima dell’esposizione solare per poi proseguire per tutta l’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*