Il termine menopausa si riferisce al momento in cui nella donna cessano le mestruazioni e s’interrompe l’attività ovarica. In genere la menopausa insorge intorno ai 50 anni d’età ma la sua comparsa può variare in un intervallo normale che va dai 45 ai 55 anni.

La menopausa non è una malattia e molte donne non lamentano alcun sintomo mentre in altre procura una serie di disturbi, spesso anche gravi. Tra i sintomi più frequenti ci sono le turbe mestruali o genitali come l’irregolare prolungamento del ciclo, leucorrea, mastite. Molto frequenti anche i disturbi circolatori: gambe pesanti, ipertensione, extrasistoli, palpitazioni. E poi ci sono le cosiddette “vampate”, improvvise sensazioni di calore intenso che si concentrano nella parte superiore del corpo, in particolare sul viso. Nel caso si verifichino durante la notte, esse sono in grado di disturbare fortemente il sonno perché interferiscono con la fase REM, la più importante per assicurare il riposo.

Inoltre, la donna in menopausa vive una fase emotivamente molto complessa. La cessazione dell’attività ovarica, le modificazioni fisiche ed emotive legate al processo naturale di cambiamento vengono vissute molto intensamente e si trasferiscono sul corpo tutti i conflitti. Non a caso è la sfera nervosa a produrre i sintomi più eclatanti: ansia, irritabilità, depressione, tristezza, sbalzi d’umore, forte affaticabilità.

Gli ormoni di sintesi che spesso sono utilizzati come terapia allopatica sono in contrasto con l’azione fisiologica della natura femminile. L’omeopatia interviene invece nella gestione della sintomatologia ed è di grande aiuto per accompagnare e sostenere le donne in questo importante processo in atto.

Lachesis è il rimedio indicato quando i sintomi a livello cardiovascolare, come palpitazioni e turbe, sono molto presenti. Altri sintomi sono le vampate di calore al volto, molto intense e frequenti, cefalea congestizia, sudorazione. Sepia è utile per la donna che soffre di forti stati depressivi durante la menopausa: piange, si sente triste, è irritabile, insoddisfatta, prova indifferenza verso i propri familiari e le persone care. La sfera psichica è più compromessa ma soffre anche di sintomi fisici gravosi come la stanchezza, la cefalea, forti dolori nella regione lombare.

Il rimedio più indicato per le vampate è Glonoinum; la paziente durante la menopausa accusa forti afflussi di sangue al volto che provocano un’intensa cefalea con battiti arteriosi al corpo, alla testa e al collo. Thuya si utilizza quando è presente un forte sovrappeso, ritenzione idrica e cellulite localizzata.

Un altro importante rimedio nella terapia della menopausa è Actaea racemosa, la Cimicifuga, soprattutto nelle donne in cui predominano i disturbi della sfera nervosa.

Bibliografia: www.curenaturali.it – www.omeopatiafacile.it


Farmacia 3.0 – Rubrica a cura del dott. Alberto Di Muria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*