Nel giorno della Festa della Donna è giunta una chiamata al 112 da una donna salernitana che ha chiesto aiuto per la presenza del suo ex convivente in casa, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari a Montecorvino Pugliano per stalking nei suoi confronti. L’uomo aveva con sè un grosso coltello da cucina.

Immediatamente i Carabinieri della Stazione di Salerno Fratte si sono recati sul posto mettendo in sicurezza la donna e la figlia, poi sono entrati nell’abitazione e hanno trovato il 33enne Z.D. nascosto in un armadio.

La successiva perquisizione ha permesso di trovare il coltello da cucina nel cassetto di un comodino. L’uomo il 6 marzo era entrato nell’abitazione dell’ex compagna, ma la donna ha trovato il coraggio di chiedere aiuto solo l’8 marzo.

Z.D., già destinatario di un’ordinanza di custodia in carcere per atti persecutori poi sostituita con divieto di avvicinamento, era stato messo ai domiciliari per violazione di questo divieto il 10 gennaio scorso. Quanto accaduto l’8 marzo ha permesso ai Carabinieri di arrestarlo nuovamente e di condurlo nel Carcere di Fuorni.

Ancora una volta si evidenzia l’importanza di denunciare ogni episodio di violenza alle Forze dell’Ordine.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*