La cancellazione dei comuni delle ex ‘Zone Rosse’ della Campania dai fondi stanziati con il Decreto Rilancio è un colpo basso, a cui va posto immediatamente rimedio. E’ una situazione inaccettabile per le aree colpite, per lo più interne, già messe a dura prova da un’emergenza economica oltre che sanitaria”. A dirlo è l’europarlamentare salernitana del Movimento 5 Stelle, Isabella Adinolfi, in merito all’esclusione dai fondi speciali stanziati dal Governo per i Comuni del Vallo di Diano, di Ariano Irpino e Lauro e di Saviano.

La norma, che ha colpito anche il Veneto, va corretta affinché alcune aree della nostra regione e del nostro Paese non paghino un ulteriore scotto economico – aggiunge l’europarlamentare – Auspico, quindi, un intervento in sede di riconversione del decreto, non creiamo territori da serie A e territori da serie B”.

Dall’Europa, intanto, sono state promesse procedure più snelle per accedere ai fondi europei – conclude l’on. Adinolfi – così da consentire un rilancio, si spera immediato, in termini infrastrutturali. Mi auguro che sia l’occasione buona per invertire un trend negativo nelle capacità di utilizzo delle risorse europee che nel passato recente ha caratterizzato il nostro Paese e ancora di più le regioni del Sud”.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*