In questo momento di allerta per il nuovo Coronavirus l’Avis di Basilicata invita tutti i donatori e tutti coloro i quali si trovano in buono stato di salute ad andare a donare il sangue.

Sono privi di fondatezza i messaggi allarmistici ingiustificati che vanno avanti da giorni – spiega Sara De Feudis, presidente Avis regionale Basilicata – in merito alla possibilità di blocco delle raccolte che al contrario devono essere garantite e implementate. La cosa più importante da sottolineare è che la donazione, dalla visita con il medico prelevatore alle analisi viene sempre eseguita in sicurezza garantendo l’assoluta incolumità del donatore”.

Fin dall’inizio dell’emergenza Avis Basilicata ha adottato ulteriori misure per garantire ulteriormente la sicurezza del donatore, ma anche del ricevente. “Proprio per questi motivi – prosegue la presidente regionale – invitiamo tutti i donatori in questo momento critico per il nostro Paese a recarsi a donare il sangue permettendo di scongiurare eventuali possibili problematiche di carenza come ad esempio il blocco degli interventi chirurgici, garantendo allo stesso tempo un servizio trasfusionale adeguato ed efficiente sia per l’autosufficienza regionale che in soccorso alle altre regioni che vivono nelle zone rosse e che hanno maggiori restrizioni. Ogni giorno sono migliaia i pazienti che necessitano di trasfusioni di sangue e per questo motivo è importante continuare a dare il proprio contributo programmando, ove possibile, le donazioni. Infine mi preme ringraziare i tanti volontari lucani che anche in questi giorni stanno dando prova di impegno e attaccamento all’associazione e dimostrando altruismo e solidarietà verso il prossimo“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*