Il sindaco di Sapri, Antonio Gentile, ha emesso oggi un’altra ordinanza che inasprisce le misure restrittive contro il contagio da Covid-19.

Fino al termine dell’emergenza sul territorio comunale di Sapri si potrà andare a fare la spesa massimo due volte a settimana con turnazione alfabetica in base all’iniziale del cognome del capofamiglia o dell’intestatario della scheda dello stato di famiglia (dalla A alla D il lunedì e giovedì, dalla E alla M il martedì e venerdì, dalla N alla Z il mercoledì e sabato). Provviste per neonati, bambini, anziani, disabili o per altre necessità derivanti da patologie potranno essere fatte tutti i giorni, così come gli acquisti presso farmacie e parafarmacie e la modalità di consegna a domicilio. La domenica si potrà fare spesa solo in caso di estrema necessità.

Inoltre è vietato ai cittadini di altri comuni fare ingresso a Sapri per acquistare beni di consumo, tranne nel caso di quei residenti di altri paesi per cui il punto vendita più vicino sia ubicato a Sapri. E’ vietato uscire di casa e accedere nei negozi senza mascherina e guanti monouso.

I Comuni confinanti, inoltre, limitatamente ai propri cittadini che per questioni di vicinanza accedono alle attività commerciali di Sapri, dovranno segnalare al COC comunale la consistenza del nucleo familiare, eventuale presenza di soggetti sottoposti a quarantena, spostamenti degli ultimi 14 giorni del nucleo familiare e dei coabitanti, altrimenti i cittadini dei paesi confinanti verranno sanzionati.

I trasgressori saranno sanzionati con una multa che va da 25 a 500 euro.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*